Skip to content

sostituzione batteria si iPhone a Palermo

14 marzo 2018 | Tecnologia | no comments

La sostituzione della batteria di un iPhone deve essere svolta in diversi casi ma, indipendentemente dalla causa, occorre sempre fare affidamento su un’azienda che sia in grado di svolgere le varie operazioni in maniera altamente professionale e qualificata.
Ecco dove rivolgersi a Palermo.

Quando si deve cambiare la batteria dell’iPhone

La batteria dell’iPhone, col passare del tempo, potrebbe darvi non pochi problemi e questo dipende da diverse cause che hanno tutte a che vedere con la sua autonomia.

Sicuramente vi sarà capitato di notare come, seppur abbiate caricato tutta la notte il dispositivo mobile, questo si scarichi nel giro di pochissimo tempo, anche se non lo utilizzate assiduamente.

Le cause che comportano questo genere di situazione sono diverse e tra di esse spicca un utilizzo costante dello smartphone: maggiore sarà l’utilizzo che farete dello stesso, più veloce sarà l’usura che verrà effettuata delle particelle che compongono la batteria.

Dovete infatti sapere che, dopo ogni ricarica completa o parziale, gli ioni che compongono la batteria al litio perdono una piccola parte del loro potere di carica.

Questo significa che se all’inizio questi riescono ad immagazzinare il cento per cento della carica, dopo un certo lasso di tempo tale percentuale scenderà anche se sul vostro dispositivo appare il cento per cento di carica.
Di conseguenza la batteria sarà sempre meno carica e la sua durata sarà inferiore rispetto al giorno dell’acquisto ed alla prima carica effettuata.

Altra motivazione consiste nella carica quando l’iPhone non è del tutto scarico.
Metterlo costantemente in carica quando la batteria raggiunge il dieci percento, o comunque quando il telefono non è spento, fa in modo che il sistema riconosca quella percentuale come residuo minimo di batteria, comportando quindi lo spegnimento automatico.

Sostanzialmente il dieci percento della batteria, se caricate lo smartphone quando tale percentuale raggiunge quel livello, si tramuterà automaticamente nello zero percento, ovvero il dispositivo riconoscerà quella percentuale come minima e si spegnerà.

Pertanto queste sono le cause che comportano un’autonomia ridotta della batteria, così come lo sfregamento o il danneggiamento della stessa, le alte temperature che potrebbero portare la batteria a gonfiarsi ed altre situazioni similari sono cause che comportano il cambio della batteria.
Ma a chi conviene rivolgers per svolgere tale operazione a Palermo?

Riporastore e la batteria iPhone

Se si vuole essere sicuri del fatto che la batteria dell’iPhone venga sostituita in maniera professionale e corretta, si potrà fare affidamento su Riparostore.

Quest’impresa opera in maniera precisa nel momento in cui si deve svolgere il cambio della batteria dell’iPhone, verificando che il problema non derivi dalla porta dove deve essere collegato il caricabatterie oppure che il difetto sia da ricercare proprio nei cavi dell’alimentatore.

Effettuato tale controllo lo staff procederà col controllo delle caratteristiche tecniche della batteria, ovvero capacità dell’amperaggio, tensione nominale, peso e misure in modo tale che la nuova batteria, che sostituirà quella vecchia, possa essere in grado di alimentare perfettamente il proprio smartphone e possa consentire un utilizzo costante dello stesso.

La sostituzione verrà svolta in lassi di tempo abbastanza brevi e consentiranno al cliente di poter tornare ad utilizzare il proprio iPhone, indipendentemente dal modello, come se questo fosse stato appena acquistato.
Pertanto Riparostore di Palermo consente ai possessori di un iPhone, sia di vecchia generazione che gli ultimi usciti, di poter sfruttare il proprio dispositivo mobile con una batteria che riesce ad alimentare correttamente il modello di smartphone e che offra delle buone prestazioni come se la sostituzione non fosse avvenuta.

Condividi l'articolo

  • Delicious
  • Digg
  • Newsvine
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter

Comments

There are no comments on this entry.

Add a Comment