Skip to content

Scegliere un’efficente Batteria Ego T: consigli

Batteria Ego T: caratteristiche

La batteria della sigaretta di tipo ego t si basa essenzialmente sul successo rinvenuto dalla batteria ego, è una batteria di 3,7 volt e 650 mAh che permette una funzione sicura di spegnimento e accensione della batteria grazie al risparmio energetico. In questo modo, in un efficente batteria ego t, viene impedito lo scaricamento della batteria in fase di non-utilizzo della sigaretta elettronica.

Vengono inoltre evitati irreparabili danni all’evaporatore, derivanti da surriscaldamento se il pulsante viene premuto inavvertitamente.

Quando la batteria è scarica la ricarica deve essere effettuata completamente: un’operazione che potrebbe apparire davvero banale, ma che in realtà consente alla stessa batteria di prolungare la sua durata.

La batteria della rivoluzionaria sigaretta ego t ha la peculiarità di essere la prima batteria che utilizza il sistema tank, nella quale non viene fatto in alcun modo utilizzo di materiali come il cotone nella cartuccia.

La durata massima della ricarica della batteria è di quattro ore, anche se in media si aggira intorno alle due ore. La batteria della sigaretta ego t permette di fare oltre 800 tiri giornalieri, in grado di soddisfare anche i fumatori più accaniti.

Batteria Ego T: innovazione e sicurezza

Una componente innovativa della batteria ego-t è la presenza di un micro-chip che ha la funzione di evitare la sovraccarica: con esso la ricarica della batteria si arresta in maniera autonoma quando la carica arriva al massimo.

La ricarica della batteria funziona tramite ricarica USB: la batteria deve essere fatta scivolare in modo lento dentro il caricatore USB, e quest’ultimo dopo va collegato tramite cavo a una porta USB.

Tuttavia per facilitare le operazioni di ricarica viene anche fornito un adattatore per presa elettrica, facilmente collegabile con le tradizionali prese europee da 220 volt.

Appena la batteria è collegata alla corrente, sul dispositivo di ricarica appare una luce rossa che indica che il processo di ricarica batteria è in corso. Appena la ricarica termina e la batteria è completamente carica, la luce di indicazione diventerà verde.

Batteria ego t: come va montata

batteria egoPer montare la batteria ego t nella sigaretta elettronica c’è da seguire una procedura precisa ma alquanto semplice. Dapprima bisogna avvitare la batteria ego t nell’evaporatore, in senso orario e stando bene attenti a non esercitare una pressione troppo alta.

Se questa evenienza dovesse accadere, il rischio sarebbe il danneggiamento dell’evaporatore.

Dopo questa operazione va girato il deposito sotto pressione dentro l’apertura dell’evaporatore. In quest’ultimo vi si può trovare un tubo, piccolo e con una punta, che buca o apre il deposito nel cappuccio.

Indicazioni utili

La batteria ego t non deve essere tenuta assolutamente in luogo umido o caldo, non deve essere fatta cadere e deve evitare di essere danneggiata in qualsiasi modo, soprattutto con oggetti appuntiti.

La batteria ego t appena acquistata è impostata in posizione “off”; per attivarla bisogna premere il pulsante LED cinque volte in due secondi, e lo stesso procedimento va attuato per disattivarla. Il pulsante lampeggerà a seconda che la batteria sia attiva o inattiva.

Condividi l'articolo

  • Delicious
  • Digg
  • Newsvine
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter

Comments

There are no comments on this entry.

Add a Comment